Acquisto di carburante all’estero: come dedurre le spese

Acquisto di carburante all’estero: come dedurre le spese

Si può dedurre il costo dell’acquisto di carburante all’estero? Come funziona per imprese e P.IVA

Le spese sostenute all’estero da liberi professionisti e imprese sono deducibili? Questa è una domanda ricorrente tra i professionisti che viaggiano per lavoro e che vorrebbero dedurre i costi sostenuti. In particolare riguardo all’acquisto di carburante all’estero la normativa è complessa.

Di per sé la legge non permette la deducibilità dei costi del carburante perché non vige il principio di territorialità. Tuttavia l’impresa o il libero professionista può inoltrare la richiesta del rimborso rifornimenti carburante all’estero effettuati ai sensi dell’art. 38-bis1 del DPR 633/72 ovvero presentando un’istanza all’Agenzia delle Entrate tramite un modulo specifico.

In questo articolo capiremo perché i costi dell’acquisto carburante all’estero sono deducibili e come funziona per i professionisti.

Fattura elettronica per il rifornimento di veicoli di liberi professionisti e imprese

In Italia il rimborso dell’IVA sul costo del carburante è possibile. Un professionista con sede in Italia e che fa rifornimento sempre in Italia può facilmente dedurre i costi e detrarre l’IVA. Dal primo gennaio del 2019 però vige l’obbligo della fattura elettronica.

Ciò significa che per dedurre le spese in Italia, per i soggetti passivi IVA, basterà acquistare il carburante attraverso metodi tracciabili. Un modo è quello di dotarsi di carte carburante. Queste carte sono l’evoluzione delle schede carburante e permettono ai professionisti di gestire semplicemente le fatture e quindi il rimborso.

Trattamento iva acquisto carburante estero: come funziona per l’acquisto di carburante all’estero?

Si possono detrarre le spese dell’acquisto di carburante all’estero?

L’acquisto di carburante effettuato in altri paesi non soddisfa il principio di territorialità. Per questo motivo il rifornimento è territorialmente rilevante nel paese di riferimento e non in Italia. Detto in parole semplici non è consentito il rimborso iva carburante estero per rifornimenti effettuati in stazioni di servizio sia UE che extra-UE.

Tuttavia, come chiarito dall’Agenzia delle Entrate è possibile chiedere il rimborso (se presente la registrazione fattura acquisto carburante estero) dell’imposta assolta dai soggetti passivi italiani in altri paesi sia facenti parte dell’Unione Europea che fuori dalla comunità europea. Notiamo che il rimborso sul carburante estero deve:

 

  • Riferirsi ad un periodo di tempo non minore di un trimestre solare e non superiore da un anno solare (può essere un periodo minore di tre mesi in caso sia la parte residua di un anno solare);
  • Essere superiore a 400€ se la richiesta è relativa ad un periodo infrannuale (il rimborso può essere superiore a 50€ se chiesto per l’intero anno solare).
banner buoni carburante edenred

Rimborso dell’imposta assolta dai soggetti passivi italiani in Paesi UE

Ai sensi dell’art. 38-bis1 del DPR 633/72 si può richiedere il rimborso sulle spese carburante sostenute all’estero ma in paesi dentro la comunità europea presentando un’istanza tramite un portale online all’Agenzia delle Entrate.

Rimborso dell’imposta assolta dai soggetti passivi italiani in Paesi extra UE

Ai sensi dell’ex art. 38-ter del DPR n. 633/72 è possibile richiedere il rimborso delle spese sul carburante avvenute in paesi extra UE purché con tali paesi esistano degli accordi di reciprocità. Questo sempre presentando un’istanza all’Agenzia delle Entrate.

Chi può richiedere il rimborso dei costi sul carburante acquistato fuori dall’Italia

Esplicitando l’Articolo 38-bis1 del DPR 633/72 “I soggetti passivi stabiliti nel territorio dello Stato che hanno assolto l’imposta in un altro Stato membro in relazione a beni e servizi ivi acquistati o importati, possono chiederne il rimborso a detto Stato membro presentando un’istanza all’Agenzia delle entrate tramite apposito portale elettronico”.

L’Agenzia delle Entrate provvederà poi a chiedere il rimborso allo Stato in cui si è svolta la transazione.

Questo eccetto che il richiedente:

  • Non abbia svolto all’estero un’attività d’impresa, arte o professione;
  • Abbia effettuato operazioni esenti o che non danno diritto alla detrazione;
  • Si sia avvalso del regime dei contribuenti minimi;
  • Si sia avvalso del regime speciale per i produttori agricoli.

In caso l’Agenzia delle Entrate, per i suddetti motivi, non invii la richiesta di rimborso provvederà a notificare il richiedente.

DKV diventa il network di rifornimento più grande d’Italia

DKV diventa il network di rifornimento più grande d’Italia

Diffusione e capillarità dei punti di rifornimento. Queste sono le caratteristiche che rendono una rete di distribuzione come DKV sicura e affidabile. Inoltre, DKV ha tagliato il traguardo dei 10.000 punti di rifornimento convenzionati e si conferma come un assoluto leader di settore.

Rete di vendita ampia, carte carburante, vantaggi per i viaggiatori e soluzioni dedicate a liberi professionisti, aziende e dipendenti.

Continua a leggere per scoprire tutti i vantaggi del network DKV

DKV taglia il traguardo: 10.000 stazioni di rifornimento in Italia

DKV amplia la propria rete di servizi in Italia e celebra un traguardo importante: da Luglio 2021 celebra la stazione di rifornimento n°10.000 in Italia. Questo rende l’Italia la nazione europea con la rete DKV più estesa dopo la natia Germania.

Una rete da oltre 10.000 stazioni di rifornimento in Italia è un elemento strategico di assoluta importanza, che garantisce un servizio sicuro, facilmente reperibile e soddisfacente a tutti i clienti, così da beneficiare di tutti i vantaggi della rete multimarca DKV con una capillarità invidiabile.

Per DKV avere 10.000 stazioni di rifornimento in Italia vuol dire essere la rete multimarca più estesa sul suolo nazionale: Il 50% di tutte le stazioni di rifornimento situate in Italia hanno la convenzione con DKV.  Questo vuol dire che chiunque può trovare una stazione di rifornimento convenzionata con DKV nel raggio di 5km dalla propria posizione.

La capillarità di DKV è anche una mossa strategica, poiché il brand multimarca si appoggia non solo ai grandi marchi di distribuzione di carburante già esistenti e ben presenti sul suolo nazionale, ma anche alle più economiche pompe bianche. Questo garantisce un notevole plus alla rete di servizi di DKV.

DKV: come trovare le stazioni di rifornimento?

Come detto, il network di questo distributore di carburante e servizi per la mobilità è molto esteso e molto capillare. E’ davvero facile trovare un punto di rifornimento convenzionato. Per fugare ogni dubbio, però, è possibile consultare l’applicazione apposita o il sito web dedicato, dove sarà presente una mappa di tutta Italia dove è possibile avere una panoramica della diffusione e dell’ubicazione precisa dei singoli punti di rifornimento di tutta la rete di distribuzione del brand.

Carta carburante: riduci i costi di rifornimento

DKV: uno sguardo ai carburanti alternativi

L’ampliamento del network di vendita di DKV fa parte di una strategia di mobilità molto più ampia che volge lo sguardo verso la transizione ecologica del mondo dei trasporti.

Questo è un tema di fondamentale importanza nell’agenda degli stati europei, ma non solo. La tematica dei trasporti sostenibili è infatti ampiamente trattata nei punti descritti dall’Agenda 2030 dell’ONU. Questi indicano linee e modalità di sviluppo che gli stati e i settori produttivi devono rispettare.

Come si traduce questo nel mondo dei trasporti? Certamente con la mobilità elettrica, ibrida ed elettrificata (viene in mente per esempio l’utilizzo di veicoli ad idrogeno), ma c’è di più: il mondo dei carburanti alternativi è molto vivo, fervido e in costante sviluppo

E’ proprio qui che DKV entra in gioco. All’interno della rete di distribuzione sono presenti infatti numerose stazioni di servizio che erogano carburanti alternativi (e questo numero è in continuo e costante aumento) come GPL, CNG (Compressed Natural Gas – Gas Naturale Compresso o Metano gassoso), LNG (Liquified Natural Gas – Gas Naturale Liquefatto o Metano liquido).

Nel Network DKV attualmente ci sono oltre 2.000 stazioni predisposte all’erogazione del GPL, 600 con CNG e 60 con LNG. Questi, sommati ad una rete molto fitta che eroga i carburanti più tradizionali e canonici come benzina e diesel, garantisce una capillarità, una varietà di servizi ed una qualità senza uguali.

DKV: la carta carburante multimarca

Come appurato, DKV può vantare un network di stazioni di rifornimento incredibilmente fitto. E’ facile trovare una stazione di rifornimento convenzionata con DKV. Come è possibile fare rifornimento però?

DKV offre un ampio ventaglio di carte carburante che coprono ogni esigenza di mobilità. E’ possibile trovare la soluzione di carta carburante perfetta per ogni esigenza.

Ma procediamo per piccoli passi e con ordine

DKV offre la soluzione di carta carburante multimarca. Una carta multifunzione e flessibile.
Cosa vuol dire multimarca? Significa che è possibile utilizzare la carta carburante di DKV in tutte le aree di servizio e stazioni di rifornimento convenzionate, senza essere vincolati a fornitori specifici (come nel caso della carta carburante monomarca).

Come precedentemente menzionato, è ora possibile utilizzare la carta carburante DKV in oltre 10.000 stazioni di rifornimento per fare il pieno con ogni tipologia di carburante: benzina, diesel, ricariche elettriche e carburanti alternativi come GPL, CNG e LNG.

DKV: i vantaggi della carta carburante multimarca

Con la carta carburante multimarca e multifunzione DKV non si paga solo il carburante, ma anche tutta un’altra ricca serie di servizi utili a chi viaggia frequentemente. Con questa carta carburante è infatti possibile pagare il costo della dogana e dei pedaggi autostradali, ma anche altri servizi “accessori” come l’autolavaggio.

La possibilità di integrare e accorpare i pagamenti di più servizi però è solo la punta del proverbiale iceberg di vantaggi legati all’utilizzo della carta carburante multimarca DKV.

L’ampio ventaglio delle carte carburante DKV consente soluzioni dedicate al rifornimento di veicoli elettrici, varianti di carta carburante che consentono di azzerare e anzi, rimborsare, il CO2 generato durante gli spostamenti. Ultima, ma non per importanza, la carta carburante DKV offre notevoli vantaggi sul prezzo del carburante alla pompa.

 

Carta carburante: riduci i costi di rifornimento

DKV: tutti gli altri vantaggi 

  1. Rimborso totale e completo al 100% dell’IVA sul costo del carburante in Italia e in 20 nazioni Europee dove è accettata questa la carta multimarca (che solo in Europa conta 65.000 aree di servizio e accettazione)
  2. Controllare in modo esteso e minuzioso la flotta di veicoli negli spostamenti e nell’utilizzo della carta carburante tramite il portale web dedicato.
  3. Beneficiare di una carta sicura: in caso di furto o smarrimento, il fornitore garantisce la possibilità di bloccare all’istante la propria carta per evitare utilizzi impropri e proteggere l’utente.
  4. Assistenza stradale H24 in caso di incidenti, forature e inconvenienti alla guida
  5. Pagamento posticipato a fine mese
  6. Fattura unificata riassuntiva di tutti i servizi
  7. Fatturazione elettronica

Cartissima Q8: conosciamo da vicino la carta carburante di Q8

Cartissima Q8: conosciamo da vicino la carta carburante di Q8

Cartissima Q8 è la carta carburante costruita sulle tue esigenze di spostamento e mobilità grazie a soluzioni ad hoc adatte a flotte di ogni dimensione. Conosciamo meglio questa carta carburante.

Cartissima Q8: una descrizione

Cartissima Q8 è una carta carburante innovativa e dinamica che garantisce di effettuare rifornimento ai tuoi veicoli in modo sicuro, veloce e smart.

Elimina la carta, elimina i contanti e consente un controllo più rapido delle transazioni e delle flotte

Cartissima Q8 è una carta carburante monomarca. Questo cosa vuol dire?

La carta carburante monomarca è una delle svariate tipologie di carta carburante. Si unisce al ventaglio di carte carburante che sono divise in 4 macrocategorie: 

  • Monomarca;
  • Multimarca;
  • Universale;
  • Multifunzione.

Una carta carburante monomarca è una scheda elettronica con microchip che può essere utilizzata solo ed esclusivamente presso un un’unica rete convenzionata di vendita. Con Cartissima Q8 infatti sarà possibile fare rifornimento esclusivamente nelle aree di servizio Q8 e Q8 Easy.

Con la carta carburante di Q8 si può risparmiare fino a 0.03€ al litro. Tuttavia, la carta carburante monomarca, inoltre, garantisce sconti e offerte esclusive ai possessori.

Questi vantaggi non sono riferiti solamente ad un prezzo scontato e ridotto alla pompa nel momento del rifornimento, ma anche all’addebito posticipato a fine mese e tutta la comodità ed i benefit garantiti dalla fatturazione elettronica. 

Cartissima Q8: la fatturazione elettronica

Ormai dal 1° gennaio 2019, è obbligatoria la fatturazione elettronica per il recupero dell’IVA sui rifornimenti del carburante. Questa novità, introdotta con la Direttiva Europea 2014/55UE nella legge finanziaria 2018 è un passo in avanti verso la digitalizzazione dei pagamenti e verso un sistema di transazioni più chiaro e trasparente.

Di fatto, con questa direttiva sono state abolite le schede carburante, precedentemente richieste per effettuare l’iter di fatturazione e rendicontazione a fine mese. Con l’utilizzo di Cartissima Q8 la fatturazione elettronica avviene automaticamente. Il resoconto dei pagamenti sarà poi comunicato tramite e-mail a fine mese.

Questa procedura è valida anche qualora vengano acquistate differenti tipologie di carburante. Tutti i pagamenti saranno accorpati in un’unica fattura in modo semplice e chiaro. Con Cartissima Q8 riduci i tempi burocratici e di amministrazione, elimini scontrini e schede carburante.  

Carta carburante: riduci i costi di rifornimento

Cartissima Q8: dove e come utilizzarla

Cartissima Q8 dispone di una tra le reti private di distribuzione del carburante più grandi in in Italia grazie ad oltre 3000 stazioni di servizio Q8 e 800 stazioni di servizio Q8 Easy. Una cifra seconda solo ai distributori della catena IP.

Con quasi 4.000 stazioni di rifornimento, tuttavia, Q8 riesce a garantire un’ottima capillarità su tutto il territorio nazionale, isole comprese. L’eccellente capillarità della rete Q8 è un punto a favore: nonostante l’utilizzo della carta carburante sia vincolato ad un solo distributore, è facile trovare il distributore Q8 più vicino e vantaggioso.

Cartissima Q8: come trovare le aree di rifornimento convenzionate?

Come menzionato, una delle caratteristiche della carta carburante monomarca è che è possibile utilizzarla solo presso le stazioni di rifornimento dello stesso brand. Questo però significa che serve stare molto più attenti a dove si fa rifornimento, poiché non tutte le stazioni di servizio saranno idonee.

Con la carta carburante Cartissima Q8 si può utilizzare l’applicazione per Smartphone eRoute (disponibile per sistemi operativi Apple e Android) per trovare la stazione di rifornimento più vicina e conveniente in modo semplice e veloce.

Cartissima Q8: si amplia l’offerta

Cartissima Q8 consente di scegliere l’offerta di servizi su misura per le proprie esigenze di mobilità, garantendo una serie di funzionalità scalabili e vantaggiose che abbracciano svariate agevolazioni: a partire dal pagamento completamente digitalizzato via app fino ad un controllo completo e totale sulla flotta di veicoli. Q8 offre la carta carburante Pro, Premium ed Executive.

Analizziamole.

Cartissima Q8 Pro

Il piano PRO permette di digitalizzare totalmente il processo di pagamento del carburante. Grazie all’utilizzo di Q8PAY (che permette cioè di pagare via App oppure tramite il portale CartissimaWeb) è possibile infatti fare rifornimento senza essere muniti della carta carburante fisica. Inoltre, sempre tramite l’app o il portale online è possibile gestire il saldo e tutte le funzioni legate alla carta.

Cartissima Q8 Premium

Con il piano Premium si fa un passo in più rispetto al piano Pro. Con il Premium infatti si mantengono tutti i vantaggi di Cartissima Q8 Pro, ma si aggiunge più controllo sulle proprie carte carburante e sugli autisti della propria flotta di veicoli. Cartissima Q8 Premium permette infatti una gestione più mirata dei consumi e delle abitudini dei propri driver, oltre che ad una panoramica globale e precisa.

Sarà possibile creare account dedicati sul driver e ricevere notifiche e avvisi tramite il portale CartissimaWeb qualora il driver in questione effettui consumi o tratte anomale.  

Carta carburante: riduci i costi di rifornimento

Cartissima Q8 Executive

Questa è la soluzione “top di gamma” di Cartissima Q8. Executive è il piano dedicato ai clienti che devono gestire un ampio numero di driver e devono tenere sotto controllo una vasta gamma di veicoli. Con l’utilizzo congiunto del sito web, sarà possibile gestire una notevole quantità di dati; controllare la reportistica e generare una lista dove potere eventualmente bloccare le transazioni non autorizzate.

Con il piano Executive è inoltre possibile profilare gli account dei driver collegati alla carta carburante, personalizzarli e creare dei PIN usa e getta che cambieranno ad ogni rifornimento per garantire la massima sicurezza ai rifornimenti ed evitare utilizzi impropri della carta.

Cartissima Q8: Una sintesi dei vantaggi

  • Sicura: Cartissima Q8 è protetta da codice PIN. Può essere bloccata qualora fosse smarrita o rubata.
  • Risparmiosa: sconti sul costo del carburante
  • Digitale: consente la fatturazione elettronica
  • Connessa: consulta l’ubicazione delle stazioni di rifornimento mediante app e sito web
  • Su misura: possibilità di scegliere l’offerta perfetta per la propria flotta di veicoli
  • Semplice: facile da richiedere, facile da utilizzare, facile da gestire

Se l’offerta di Cartissima Q8 non fa per te, clicca qui e scegli la carta carburante più adatta alle tue esigenze!

DKV: la carta carburante multifunzione e multiservizi

DKV: la carta carburante multifunzione e multiservizi

DKV è un brand di carte carburante multimarca ed è il leader di settore in Europa grazie ad una rete capillare molto vasta, alla disponibilità di molti vantaggi economici e fiscali e un’agevolazione in termini di pratici per la fase di rifornimento dei propri veicoli.

Inoltre, DKV ha recentemente raggiunto le 10.000 stazioni di rifornimento convenzionate in Italia. Clicca qui per scoprire di più sulla rete di distribuzione DKV.

Scopriamo di più.

Va premesso che esistono varie tipologie di carta carburante. Per isolare le 4 categorie principali, esiste la carta carburante monomarca, multimarca, universale e multifunzione. Ognuna di queste garantisce vantaggi specifici e ben differenti.

Nessuna è oggettivamente meglio delle altre, il vero elemento discriminante è basato più che altro sulle proprie esigenze di mobilità. Che tratte si percorrono abitualmente? Quali distributori sono presenti su questa tratta? Come sono organizzate le flotte di veicoli a mia disposizione?

Questi sono solo alcuni dei quesiti su cui interrogarsi quando si intende scegliere una carta carburante. 

DKV: una carta multimarca flessibile

Torniamo però alla carta carburante multimarca DKV Card: cosa vuol dire “multimarca”?

Significa che con l’utilizzo di una carta carburante multimarca sarà possibile fare il pieno ai propri veicoli in moltissime aree di servizio e stazioni di rifornimento convenzionate senza l’obbligo di recarsi in una stazione con un fornitore specifico (come è invece nel caso delle carte carburante monomarca).

La scelta sull’ubicazione del rifornimento sarà a discrezione dell’utente, che potrà dunque scegliere la stazione o più vicina in termini di posizionamento geografico, o la meno dispendiosa in termini di prezzo alla pompa.

Inoltre, con la carta carburante multimarca DKV sarà possibile integrare tutta un’ulteriore serie di servizi come il lavaggio auto, il costo dei pedaggi autostradali e della dogana, così da facilitare quanto più possibile l’esperienza di viaggio e dello spostamento per lavoro.

Carta carburante: riduci i costi di rifornimento

DKV: dove fare rifornimento

Con la carta carburante DKV Card è possibile fare rifornimento in oltre 100.000 stazioni di rifornimento in tutta Europaa, 9.000 stazioni multimarca convenzionate solo in Italia e 1.500 pompe bianche.

DKV Card è convenzionata con il 45% dei distributori sul suolo nazionale, quindi è davvero facile trovare un’area di rifornimento idonea per utilizzare questa carta carburante e beneficiare di tutti i vantaggi garantiti.

Non sai dove o come trovare l’area di servizio DKV per te? Nessun problema.

DKV mette a disposizione la DKV App per smartphone e tablet con sistemi operativi iOS, Android e Windows. Con questa applicazione è possibile reperire e scovare tutte le stazioni di servizio in cui è accettata la carta carburante DKV.

DKV: I vantaggi

I vantaggi e le agevolazioni non sono solo di natura economica: con la carta carburante DKV Card è possibile infatti:

  • Beneficiare del pagamento posticipato;
  • Incorporare nel costo del carburante altri costi accessori del viaggio come pedaggi autostradali, lavaggio auto, e pagamenti della dogana sui confini nazionali. Tutto in un’unica fattura;
  • Godere del rimborso totale al 100% dell’IVA in Italia e in oltre 20 nazioni in tutta Europa;
  • Avere assistenza stradale H24 con uno tra 12.200 partner per disguidi con pneumatici, riparazioni e ancora servizi di traino, recupero e rimozione tramite numero prioritario e dedicato attraverso l’App;
  • Accedere al portale di servizi online per un controllo totale delle flotte di veicoli;
  • Bloccare la carta carburante in caso di furto, smarrimento o utilizzo improprio.

La fatturazione elettronica con la carta carburante DKV

 

 

Forse uno dei benefici maggiori garantititi dall’impiego di una carta carburante è la fatturazione elettronica.
Dal 1° gennaio 2019 infatti vige l’obbligo della fatturazione elettronica per poter accedere agli sconti sul carburante e alla defiscalizzazione dei costi, con annessa detrazione totale dell’iva e delle accise sul bene.

I benefici garantiti dalla fatturazione elettronica sono destinati sia ad aziende che a liberi professionisti con partita iva.

Qualora si utilizzi una carta carburante aziendale, il resoconto del pagamento del carburante sarà caricato sul conto corrente dell’azienda e la fattura elettronica sarà inviata automaticamente all’amministrazione.

Qualora invece si utilizzi la carta in modo autonomo, tutte le informazioni in merito a fatturazione e rendicontazione saranno comunicate all’utente via mail, da inoltrare poi al proprio commercialista per completare la fase di defiscalizzazione del carburante.

Carta carburante: riduci i costi di rifornimento

DKV: la carta carburante per parchi auto e per veicoli commerciali

DKV offre soluzioni personalizzate a seconda delle tue esigenze di mobilità.

Hai una flotta di veicoli aziendali? Disponi di una flotta di veicoli commerciali? Hai un parco auto piccolo o, per contro, molto esteso? Vuoi dare un taglio green alla tua azienda e scegli auto elettriche o ibride per i tuoi spostamenti?

Nessun problema: DKV propone soluzioni dedicate e su misura per queste esigenze.
Carte carburante dedicate per lo spostamento con automobile, altre carte carburante dedicate allo spostamento di mezzi pesanti e ancora, delle carte innovative con impronta green: DKV Card Climate e Card Climate +Charge.

Con quest’ultima è possibile effettuare la ricarica del proprio veicolo elettrico o ibrido, senza contanti (il pagamento avviene mediante l’applicazione per smartphone) e in oltre 175.000 punti di ricarica in tutta Europa.

Con DKV Card Climate invece si sostiene l’ambiente in modo alternativo: l’utilizzo di questa carta consente di ricevere un contributo su ogni litro di carburante acquistato, così che le emissioni di CO2 prodotte durante gli spostamenti con veicoli termici (dunque con alimentazione benzina, diesel, gpl e metano) vengano totalmente compensate.

TBS: il nuovo metodo di pagamento rapido e digitale

TBS: il nuovo metodo di pagamento rapido e digitale

Vuoi risparmiare e facilitare la gestione dei costi del carburante per le tue flotte di veicoli? Allora TBS è ciò che fa per te. Carte carburante, buoni carburante e un nuovo ed innovativo sistema di pagamento ti aspettano.

La digitalizzazione del settore

“Digitalizzazione” è una delle parole chiave per i settori produttivi e per il loro futuro. La transizione verso logiche, pratiche e metodologie di lavoro digitali non è qualcosa che riguarda solamente l’industria, l’amministrazione o il settore terziario, bensì riguarda anche i metodi di pagamento.

La digitalizzazione dei pagamenti è un trend europeo ed è proprio uno dei punti focali per la legge di bilancio 2020: l’utilizzo di pagamenti digitali consente di infatti di tracciare le transazioni, rendendo i pagamenti più chiari e trasparenti. Questo è uno dei grandi vantaggi dell’utilizzo di sistemi di pagamento digitali come bancomat, carte prepagate e carte carburante.

Il governo italiano mira a premiare chi utilizza metodi di pagamento tracciabili. Si parla di una misura simile ad un cashback, ovvero una restituzione di denaro (stimata tra il 10% e il 19%) che sarà caricata direttamente sul conto del beneficiario.

Per gli esercenti che si rifiutano di accettare pagamenti tramite POS (e non accettano dunque metodi di pagamento diversi dai contanti), la manovra prevede una multa di 30€ a cui si somma il 4% del valore dell’acquisto.

Inoltre, ci sono buone notizie per gli esercenti: Attualmente è richiesto un POS differente per ogni carta digitale esistente. Nel futuro prossimo, però, questo cambierà, poiché sarà introdotto il POS unico.

TBS offre una serie di soluzioni di pagamento sicure, tracciate e vantaggiose. Analizziamo quali sono.

Carta carburante: riduci i costi di rifornimento

Carta carburante prepagata TBS Europe

La carta carburante prepagata TBS Europe è la soluzione ideale per gestire i costi del carburante della tua azienda. E’ una carta universale, questo vuol dire che è sfruttabile in qualsiasi stazione di servizio, anche le pompe bianche e per ogni tipologia di carburante, anche GPL e Metano.

Con questa carta è possibile gestire le flotte in modo interattivo e digitale mediante sito web e app per monitorare tutti gli spostamenti dei propri veicoli; oltre che semplificare e velocizzare i pagamenti grazie alla facile sfruttabilità della carta carburante e alla fatturazione elettronica che agevola notevolmente i processi burocratici in fase di rendicontazione a fine mese. Sarà proprio TBS ad inviare la fatturazione elettronica per l’acquisto del carburante.

TBS consente di integrare il costo dei pedaggi autostradali e, in aggiunta, si rivela la carta perfetta per chi viaggia molto anche fuori dai confini nazionali italiani: la carta carburante universale TBS Europe è infatti accettata in tutta Europa e garantisce i medesimi vantaggi, mantenendo lo stesso canone annuo di 15€.

Questa carta è estremamente facile da ottenere e non ci sono vincoli: anche le aziende appena nate la possono richiedere.

La carta carburante TBS è la soluzione perfetta per quelle realtà che dispongono di un’ampia flotta di veicoli, spesso e volentieri guidati da autisti diversi. Tuttavia, non ci sono limitazioni per ordinare la carta carburante TBS: E’ possibile ordinarla e richiederla anche se anche si dispone di un solo veicolo.

TBS è la risposta a chi ha bisogno di maggiore controllo sul proprio parco veicoli.

Buono carburante TBS

Il buono carburante è un’altra freccia nell’arco delle offerte per il pagamento digitale di TBS.

Questo buono carburante mantiene i pregi della carta carburante prepagata TBS Europe, ma si rivela ancora più semplice da erogare e gestire. Per la natura del prodotto, che ora approfondiremo, il buono carburante TBS è un’ottima idea per premiare e incentivare rapidamente i propri dipendenti o per fare un regalo ai propri collaboratori.

Il buono carburante TBS è una carta usa e getta che dispone di un importo prepagato. E’ possibile usarla per fare rifornimento con ogni tipo di carburante: benzina, diesel, gpl e metano. I tagli disponibili sono compresi tra 5€ e 400€.

E’ possibile dilazionare l’importo caricato sul buono carburante anche in più transazioni. Per via della sua natura usa e getta, il buono carburante TBS non è ricaricabile.

Il buono carburante TBS viene erogato anche in un box da 25 buoni del valore di 10€ l’uno e richiedono di essere attivati da chi li acquista. I buoni mantengono una validità di 12 mesi dal momento dell’attivazione.

Analogamente alla carta carburante prepagata TBS Europe, anche con questo buono carburante è possibile consultare saldo e transazioni online in tempo reale.

TBS Pays: paga in modo semplice e sicuro con Apple Pay

Fatturazione elettronica: come funziona il plus di TBS

Abbiamo menzionato come uno dei grandi vantaggi dei metodi di pagamento digitali sia la possibilità della fatturazione elettronica. Come già anticipato, TBS (essendo una carta elettronica che funziona con il circuito sicuro Mastercard) consente l’accesso alla fatturazione elettronica.

Il fornitore invierà automaticamente la fattura tramite E-mail. Questa mail dovrà essere girata al proprio commercialista (qualora tu sia un libero professionista con P.Iva) o all’amministrazione della propria azienda. Così sarà possibile la deduzione dei costi del viaggio e la detrazione dell’IVA.

TBS Pays: la nuova frontiera del pagamento digitale e della fatturazione elettronica

I Pagamenti digitali sono una novità estremamente comoda per facilitare il pagamento del carburante. Con TBS Pays questo processo si digitalizza completamente.

TBS Pays è una carta virtuale prepagata multifunzione con cui pagare il carburante e una moltitudine di altri servizi.

La particolarità è che le transazioni avvengono tutte tramite un’app sullo smartphone. La card virtuale sfrutta il circuito sicuro Mastercard ed è possibile erogare istantaneamente il benefit, che sarà immediatamente percepito dal destinatario.

Anche con TBS Pays sarà possibile visionare in tempo reale il saldo residuo ed i movimenti effettuati.

Sarà possibile pagare il carburante e beneficiare della fatturazione elettronica in modo semplice: tutto dal proprio telefono.