Chiusura benzinai? La carta carburante si può usare anche self service, non rimandarne la richiesta.

Sciopero benzinai?

In piena emergenza Covid-19, i benzinai italiani avevano preso la decisione di chiudere, a partire dalla notte del 25 marzo, a causa dei bassi ricavi per via dei pochi spostamenti di questi periodo. La decisione non è ancora stata presa, infatti, il MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) sta cercando una rapida soluzione con le associazioni dei benzinai d’Italia per fornire i mezzi per proseguire l’attività, considerata dal Governo come essenziale alla società.

È importante specificare che la protesta dei benzinai di chiudere, non deve essere considerata come una forma di sciopero, bensì come l’unica soluzione possibile ad una situazione economica difficilmente sostenibile. In questo periodo di incertezza e preoccupazione, che potrebbe provocare non pochi danni e problemi per tutti i lavori e datori di lavoro che devono recarsi a lavoro in ufficio, è importante, però, sapere che la carta carburante, per poter dedurre le spese fiscali di benzina, può essere tranquillamente utilizzata ai distributori self service. Infatti, la possibile chiusura dei distributori di carburante, riguarderebbe esclusivamente il supporto degli operatori in stazione e non invece l’uso “fai da te”.

Le carte carburanti per i benzinai self service

Ci sono due carte carburante che possono risultare particolarmente utili: la CartissimaQ8 e la multimarca UTA di Edenred. La loro rete di distributori di benzina, anche self service, è tra le più estese della penisola e questo permette agli utilizzatori di scegliere il distributore più comodo in base alla proprie esigenze e alla sua posizione. Possono essere utilizzati, quindi, per fare rifornimento all’auto o al furgone aziendale senza alcun tipo di problema.

CartissimaQ8

Dispone della rete di distribuzione privata di benzina più grande del Paese, grazie agli oltre 3.000 distributori. Inoltre, grazie alle stazioni Q8 Easy low cost, si potrà fare rifornimento in self service, usufruendo di prezzi benzina molto bassi. La carta carburante CartissimaQ8 è accettata H24, oltre a disporre di un intuitivo portale online che consente di visualizzare e tenere sotto controllo tutte le spese aziendali. Grazie ad ‘unica fattura elettronica, ti permette di ridurre i tempi di gestione e di monitorare più attentamente le spese. Inoltre, è provvista di un PIN identificativo per renderla più sicura.

UTA di Edenred

Dispone della più grande rete di distributori di benzina convenzionati, con self service, ben 4.500 in Italia. La carta carburante UTA di Edenred dispone di una piattaforma web utile per visualizzare tutti i pagamenti con chiarezza e semplicità. Inoltre, grazie al recupero agevolato dell’IVA e alla fatturazione unica, ci sarà un effettivo risparmio di tempo e denaro.

Richiedi la carta carburante più adatta alla tua azienda: clicca qui

Compara i migliori fornitori di carte carburante